logo di stampa italiano
 
Sei in: Il Gruppo » 10 bilanci di Hera » Idrico

Ciclo idrico integrato

Hera opera, sin dalla sua fondazione, anche nella gestione del ciclo idrico integrato, dalla distribuzione in rete di acqua potabile fino alla raccolta e depurazione delle acque reflue, e svolge in esclusiva questi servizi in sette province dell’Emilia Romagna e del nord delle Marche, sulla base di concessioni a lungo termine (in media 2022).

A seguito delle fusioni effettuate, dello sviluppo fisiologico delle attività e degli investimenti realizzati, il Gruppo ha sostanzialmente raddoppiato i clienti, potenziato gli impianti di depurazione, espanso le reti di distribuzione e fognatura per circa 10 mila km lineari e aumentato i volumi dell’attività ad un tasso medio annuo del 4%.

 2002200320042005200620072008200920102011
Numero utenti ('000) 617640 800914982 1.015 1.154 1.1661.173 1.184
Rete idrica (Km) 17.900 17.900 18.465 23.919 24.508 24.623 26.118 26.296 26.535 26.772

 

 

La rete idrica, così come tutte le reti del Gruppo, è attualmente controllata da un unico sistema di controllo in remoto, realizzato nel 2007 e ritenuto tra i più avanzati in Europa. Il monitoraggio delle reti in remoto ha permesso di ottimizzare i processi di manutenzione e supervisione, garantendo maggiore efficienza e minori costi di gestione. Grazie a questi sistemi e all’ammordernamento delle reti, le performance registrate (in termini di perdite medie per kilometro di rete) sono state annoverate tra le più efficienti a livello nazionale.

Tutto il sistema di controllo ambientale, dall’analisi delle acque prima della distribuzione, fino ai sistemi di raccolta e depurazione delle acque reflue, ha registrato importanti progressi ed ha garantito un’elevata qualità del servizio e la massima sicurezza ai clienti.

Il Gruppo è il secondo operatore del mercato italiano per volumi venduti, con una presenza continua e capillare sul territorio di riferimento.

(ml€)2002200320042005200620072008200920102011Crescita media annua
Ricavi 240,7 248,0 304,9 346,2 398,4407,6459,0583,7579,2 596,7+10,6%
Mol53,6 66,476,5 94,3107,5 118,5130,2131,4142,0 150,2+12,1%
Reddito operativo    20,7    27,8    39,4    50,3    59,4    57,1       71,7       59,1       69,7       73,0+15,0%

Per tutto il decennio, i risultati di Hera mostrano una continua crescita del MOL; sono stati inoltre coperti i costi di gestione e di investimenti operativi, a cui si associa un trend orientato all’equilibrio di cassa.

Il referendum dello scorso giugno 2011 ha portato all’abrogazione della norma che regola la parte tariffaria relativa alla remunerazione del capitale lasciando tuttavia in vigore il decreto ministeriale del 1 augosto 1996 che definisce il metodo tariffario normalizzato del servizio idrico integrato (così detto  DM “Di Pietro”). L’incertezza venutasi a creare dovrebbe tuttavia essere superata a seguito della legge 214/2011 che attribuisce all’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas il compito di definire il futuro quadro tariffario. In questo contesto, tuttavia, il Gruppo Hera sta dando applicazione agli accordi definiti con le singole Autorità d’Ambito, alcuni dei quali in scadenza al 31/12/2012 ed altri negli anni successivi.

 
Approfondisci questo argomento sul nostro sito