logo di stampa italiano
 
Sei in: Il Gruppo » 10 bilanci di Hera » L'evoluzione della sostenibilità in Hera

L'evoluzione della sostenibilità in Hera

Il Gruppo Hera ha sviluppato un approccio multi-stakeholder nella prospettiva di garantire la sostenibilità e la buona operatività dell’impresa anche nel lungo termine. Le pietre miliari di questa evoluzione sono identificabili nello sviluppo di una Governance  di impostazione tradizionale, basata su un consiglio d’amministrazione che, negli anni, è stato integrato da un comitato esecutivo, un comitato di controllo interno e un comitato per la remunerazione, in linea con le best practice promosse dal codice di autodisciplina di Borsa Italiana.

La Governance prevede ampie deleghe ai 2 Consiglieri esecutivi. Tale assetto, assieme alla costante riconferma del mandato al Presidente esecutivo e all’Amministratore Delegato (cambiato una sola volta), ha garantito la necessaria continuità, e sostenibilità, nella gestione per tutto il periodo.

La revisione della “Mission” aziendale nel 2005 ha portato ad esplicitare l’approccio sostenibile alla gestione del Gruppo, ereditato dalla tradizione delle aziende integrate, per rafforzare l’impegno verso una gestione di soddisfazione degli stakeholder nel medio-lungo termine.

La redazione del codice etico nel 2007 e la contemporanea istituzione del comitato etico interno al CDA, ha portato alla scrittura dei principi etici del Gruppo. L’introduzione di un sistema di remunerazione incentivante per dirigenti e quadri direttivi (Balanced score card system), basata sul raggiungimento degli obiettivi economico-finanziari e di KPI ambientali-sociali-etici, ha completato il sistema “sostenibile” di Hera, garantendo l’implementazione dell’approccio e radicandolo profondamente nella cultura aziendale.

I risultati aziendali declinati nel rispetto del soddisfacimento dei principali stakeholder evidenziano chiaramente il miglioramento delle performance dal punto di vista della qualità dei servizi, del rispetto ambientale e della soddisfazione del personale. La serie storica proposta include gli anni caratterizzati da un confronto omogeneo tra KPI (in termini di perimetro di consolidamento e tipologia di KPI).

 2005200620072008200920102011
Valore aggiunto (mln€) 722,1 802,5 817,1    923,8    977,4 1.010,41.042,6
Personale       
Formazione (ore pro capite)    18,5   20,1   24,3      33,2      23,0      23,0     28,1
Incidenti sul lavoro*   50,1   47,5   42,4      37,6      32,6      29,6     23,4
Gravità del danno**      1,1     1,5     1,1        1,2        1,8        1,0       0,5
        
Clienti       
Indice soddifazione clienti (punteggio da 0 a 100) 67676567696970
Rispetto degli standard AEEG 95%95%95%96%98%99%99%
Pronto intervento gas                                            (richieste soddisfatte entro 60 min.) 95%96%97%96%97%98%99%
Tempo medio di attesa ai call center (sec.) 70354666333437
Tempo medio di attesa agli sportelli (min.) 27242119151511
Ambiente       
Quota di energia prodotta da fonti rinnovabili (incl. WTE al 51%) 51%51%51%54%63%68%71%
Rapporto Emissione WTE /limiti di legge         (valore ottimale <100%) 22%21%19%17%13%13%12%
Rispetto degli standard di Kyoto                         (valore ottimale <100%) 98%86%64%70%89%57%56%
Acqua non fatturata: perdite fisiche e amministrative (mc/km di rete al giorno) n/a      8,4     8,3        7,9        7,9        8,0 n/a
Raccolta differenziata 29%31%36%42%45%48%50%
Kilogrammi di raccolta differenziata pro-capite 199    217    250       297       310       340      347
Rifiuti urbani smaltiti direttamente in discarica (% su totale raccolto)  n/a 37%37%36%30%25%23%

* Numero totale di incidenti sul totale ore lavorate
** Giorni di assenza sul totale ore lavorate

Particolare menzione meritano gli indici di performance ambientale che riflettono lo sforzo di questi anni per abbassare progressivamente gli impatti ambientali (in termini di emissioni in atmosfera di gas metano delle diverse attività del Gruppo), a fronte del continuo aumento dei volumi di attività.

Emissioni gas serra (ton CO2 eq.)20072008200920102011Crescita media annua
WTE          0,26          0,35          0,42          0,38    0,42+12,3%
Discariche          0,55          0,40          0,38          0,41    0,38(8,7%)
Veicoli          0,06          0,06          0,06          0,06    0,06+0,0%
Waste management          0,87          0,81          0,86          0,85    0,86(0,3%)
Volumi (kton)        4.398        5.158        5.114        5.703  5.107+3,8%
Raccolta differenziata (kton)           620           788           840           937     965+11,7%
Percentuale raccolta differenziata36,0%42,0%44,8%47,8%50,2%+8,7%
Energia da WTE (GWh)328392476526 585+15,5%
Teleiscaldamento          0,12          0,10          0,20          0,24    0,24+20,2%
Calore distribuito (GWht)392423476534 499+6,3%
Perdite della rete gas          0,31          0,33          0,33          0,37    0,36+3,5%
Gas distribuito (m cm)        2.150        2.370        2.334        2.504  2.389+2,7%
Consumi di energia          0,23          0,23          0,24          0,23    0,23+0,0%
Acqua distribuita241257257251 254+1,3%
Sede        0,004        0,004        0,005        0,005  0,005+4,2%
Emissioni totali (dirette e indirette)          1,49          1,48          1,68          1,70    1,70+3,3%

Il sistema di rendicontazione dei bilanci di sostenibilità , redatti e approvati dal CDA contemporaneamente  ai bilanci economico-finanziari, sottolinea l’importanza attribuita agli stessi nel governo aziendale. Il sistema “sostenibile” di gestione di Hera ha ottenuto importanti  riconoscimenti che ne attestano l’inclusione tra le best practice in Italia.